Showing 28–36 of 40 results

  • 5.80

    Le Melanzane a filetti sott’olio sono un prodotto tipico cilentano.

    Una conserva perfetta da mangiare ogni volta che ne abbiamo voglia. Si possono servire accompagnate a crostini di pane, portando in tavola deliziosi finger food per aperitivo, ma sono anche ideali per arricchire antipasti o come contorno per secondi piatti di carne.

    Peso netto: 300 g

  • 6.30

    I Funghi Trifolati sott’olio sono un prodotto tipico del Cilento.

    Sono perfetti per accompagnare robusti piatti di carne, ottimi con la polenta, sul pane o per deliziose bruschette.

    Pratici e comodi anche per impreziosire un antipasto, stuzzicare l’appetito o diventare un ingrediente utile per insaporire paste, carne, pizze, focacce.

    Peso netto: 310 g

  • 6.99

    Le Cime di Rapa con olio vergine di oliva sono un prodotto tipico del Cilento.

    Sono conosciute in altre località come broccoletti/friarielli e rappresentano una conserva perfetta da mangiare in abbinamento con bruschette, piade o freselle.

    Pratiche e comode anche per impreziosire un antipasto, stuzzicare l’appetito o diventare un ingrediente utile per insaporire paste, pizze, focacce o gnocchi fritti.

    Peso netto: 570 g

  • 5.99

    La Ciambotta è un prodotto tipico cilentano conservato in olio vergine d’oliva.

    E’ preparata con verdure miste quali: melanzane, peperoni, zucchine e  pomodori.

    Ottima con l’aggiunta di salsiccia stagionata o con l’uovo fritto fatto cuocere nelle verdure, può anche essere utilizzata come condimento per un piatto di pasta oppure per condire una fetta di pane abbrustolito o ancora utilizzata come contorno per secondi piatti di carne.

    Peso netto: 290 g

  • I TipiCilentani sono dei ricercati a livello internazionale. Una vera e propria gang di autoctoni del Cilento che la stampa ha ribattezzato come “La Banda del Gusto”.
    Il loro crimine? Rapire e rubare il gusto e il cuore di ogni buongustaio.
    A dargli la caccia l’Ispettore Boccaccio che li insegue in giro per il mondo con un unico obiettivo: tarpare i desideri di libertà dei ricercati del gusto cilentano e darli in pasto alla giustizia, una volta per tutte. Ogni componente della Banda del Gusto ha un nome in codice. Lei è La Fattucchiera e questo è il suo profilo:

    La Fattucchiera

    Misteriosa e strana, è una tipa che non passa inosservata. Ama le tenebre, il travestimento, i riti antichi e i sapori speziati.
    Festeggia gli anni nella notte delle streghe!
    Preferisce spostarsi al crepuscolo quando il cielo colora le notti d’arancio.
    Non ti fidare.
    Sembra una donna gentile, ma guai a mettersela contro!
    È vendicativa, te farebbe sicuramente pagare con qualche scherzetto malefico.

  • I TipiCilentani sono dei ricercati a livello internazionale. Una vera e propria gang di autoctoni del Cilento che la stampa ha ribattezzato come “La Banda del Gusto”.
    Il loro crimine? Rapire e rubare il gusto e il cuore di ogni buongustaio.
    A dargli la caccia l’Ispettore Boccaccio che li insegue in giro per il mondo con un unico obiettivo: tarpare i desideri di libertà dei ricercati del gusto cilentano e darli in pasto alla giustizia, una volta per tutte. Ogni componente della Banda del Gusto ha un nome in codice. Lei è La Mestrina e questo è il suo profilo:

    La Maestrina

    Alta, turgida, una tipa tutta d’un pezzo. Cammina sempre a passo svelto portando un simpatico cappellino, che ne scopre il carattere stizzito.
    Una leggera gobbetta svela la sua passione principale: i libri; passa tanto tempo ricurva a leggerli.
    Veste in modo vistoso, elegante, ma in realtà non è così forte come potrebbe sembrare. Non le piace stare da sola, teme la solitudine e per questo cerca sempre la compagnia della banda del gusto.
    Si sente forte in mezzo a tutti quei “rozzoni” e riesce a zittirli con quel suo fare da maestrina, ricco di citazioni e frasi ad effetto.

  • I TipiCilentani sono dei ricercati a livello internazionale. Una vera e propria gang di autoctoni del Cilento che la stampa ha ribattezzato come “La Banda del Gusto”.
    Il loro crimine? Rapire e rubare il gusto e il cuore di ogni buongustaio.
    A dargli la caccia l’Ispettore Boccaccio che li insegue in giro per il mondo con un unico obiettivo: tarpare i desideri di libertà dei ricercati del gusto cilentano e darli in pasto alla giustizia, una volta per tutte. Ogni componente della Banda del Gusto ha un nome in codice. Lui è Il Don di Campagna  e questo è il suo profilo:

    Il Don di Campagna

    Curato, elegante, sicuro di sé. Lo chiamano il don di campagna ma non fatevi ingannare, è una serpe velenosa. Persino i più coraggiosi lo temono.

    C’è chi dice che incrociando il suo cammino si è raccomandato al padre eterno, altri hanno imprecato e qualcuno è rimasto letteralmente senza fiato.
    È il più cattivo della banda del gusto. È così sicuro di sé da smontare le apparenze e ingannarti con un semplice tocco.
    Alla prima distrazione, ti colpisce. Il suo gancio è diretto, capace di stenderti al primo colpo.

  • I TipiCilentani sono dei ricercati a livello internazionale. Una vera e propria gang di autoctoni del Cilento che la stampa ha ribattezzato come “La Banda del Gusto”.
    Il loro crimine? Rapire e rubare il gusto e il cuore di ogni buongustaio.
    A dargli la caccia l’Ispettore Boccaccio che li insegue in giro per il mondo con un unico obiettivo: tarpare i desideri di libertà dei ricercati del gusto cilentano e darli in pasto alla giustizia, una volta per tutte. Ogni componente della Banda del Gusto ha un nome in codice. Lui è Il Pigrone e questo è il suo profilo:

    Il Pigrone

    Lento e suscettibile, ha una personalità fortemente instabile.
    Difficilmente riesce a controllare i suoi impulsi e manifesta, spesso, una condotta spericolata.
    Ha un potenziale creativo che emerge a tratti: a volte è una cima altre volte è po’ goffo.

    Non sottovalutatelo! É dominato completamente dai suoi istinti.
    Anche le azioni più banali lo scompensano: se lo incrociate, mantenete la calma, si eccita e scoppia facilmente.

  • I TipiCilentani sono dei ricercati a livello internazionale. Una vera e propria gang di autoctoni del Cilento che la stampa ha ribattezzato come “La Banda del Gusto”.
    Il loro crimine? Rapire e rubare il gusto e il cuore di ogni buongustaio.
    A dargli la caccia l’Ispettore Boccaccio che li insegue in giro per il mondo con un unico obiettivo: tarpare i desideri di libertà dei ricercati del gusto cilentano e darli in pasto alla giustizia, una volta per tutte. Ogni componente della Banda del Gusto ha un nome in codice. Lei è la Diva  e questo è il suo profilo:

    La Diva

    Solare, ruvida, a tratti scontrosa e piccante. Un’attrice nata, perfetta sia in ruoli freddi che caldi.
    Le sue doti straordinarie aggiungono quel tocco in più in ogni situazione.
    Una voce roca e uno sguardo penetrante che porta con sé il sole del Cilento e il verde delle sue colline.
    La sua natura selvaggia non ama essere sottomessa.

    È una diva: da un lato t’incanta per quanto sa stare a proprio agio in ogni plateau, dall’altro ti stuzzica il palato per il suo carattere poco paziente.
    Non provate a contraddirla o a relegarla in un ruolo secondario, sa essere amara e piccante e non conviene scoprire questo suo lato scontroso. Attenzione pizzica!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi consultare la pagina relativa alla PRIVACY E COOKIE POLICY cliccando qui

Chiudi